• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Bosi Troppa fretta per la riforma del lavoro 

Bosi: "Troppa fretta per la riforma del lavoro"   versione testuale

Le perplessità del presidente degli industriali pavesi


  Una riforma imposta dall¹Europa, per ragioni politiche:  sarebbe stato meglio arrivarci con meno fretta. Franco Bosi, presidente dell¹Unione degli industriali della provincia di Pavia, non nasconde (in un'intervista che si potrà leggere su "il Ticino" di questa settimana) le sue perplessità dopo l¹approvazione della riforma del mercato del lavoro avvenuta nei giorni scorsi in Parlamento.
³La riforma del mercato del lavoro andava fatta ­ commenta Bosi -. Probabilmente in questo momento non era la necessità prioritaria, ma l¹Europa che ci ha indotto ad approvarla in tempi stretti. Monti doveva presentarsi a Bruxelles al vertice di fine giugno con questo risultato, per lanciare un messaggio forte agli altri partner europei. C¹è stata troppa fretta, dettata più da ragioni politiche che non da questioni tecniche. Con un po¹ più di riflessione, si sarebbe senz¹altro potuto fare meglio².
Ma le critiche riguardano anche i contenuti della riforma. ³La parte che desta maggiori perplessità ­ afferma Bosi -  riguarda la discrezionalità del giudice in merito ai licenziamenti: è vero che su quelli per motivi economici è stata in parte migliorata, ma  ci sono diversi punti che non ci convincono. In merito alle assunzioni, mi sembra che le nuove regole siano piuttosto complesse: l¹apprendistato sarà il contratto principale con il quale i giovani entreranno nel mercato del lavoro, mentre i contratti a tempo determinato diventeranno più costosi con l¹introduzione di un contributo che andrà a finanziare l¹assicurazione sociale per l¹impiego; sono previsti poi contratti ad inserimento solo per progetti specifici. Sono state introdotte norme che, sotto certi aspetti, irrigidiscono ulteriormente il mercato del lavoro".
 
A. Re.

stampa pagina segnala pagina condividi Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie