• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Iuss Pavia 

Iuss Pavia, aperta la Scuola di Orientamento Universitario   versione testuale

L'iniziativa rivolta a 50 studenti delle medie superiori giunti da tutta Italia


"Ci motiva molto, nel nostro lavoro di docenti, la possibilità di contribuire alla scelta del percorso universitario, che influenzerà il vostro futuro. Ciò che vi inviteremo a fare, durante questa settimana di orientamento, è di riflettere sulla vostra vita e su quello che sentite essere meglio per voi. Vi mostreremo ciò che facciamo qui allo Iuss, per aiutarvi ad approfondire le ragioni della vostra decisione in merito al percorso universitario, se l’avete già presa, oppure a rimetterla in discussione. L’importante è che vi mettiate in gioco nella realizzazione di voi stessi, perché siamo tutte creature che si reinventano nel corso della vita». Sono le parole con cui il Rettore della Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, professor Michele Di Francesco, si è rivolto oggi, lunedì 9 luglio ai cinquanta giovani studenti del quarto anno delle scuole medie superiori, provenienti da tutt’Italia e accolti a Palazzo Broletto per la settimana dedicata alla Scuola di Orientamento Universitario, che si concluderà venerdì 13 luglio con la consegna del Premio Orsenigo, in memoria di Luigi Orsenigo, professore ordinario di Economia dell’innovazione allo IUSS dal 2011 al 2018 scomparso prematuramente due mesi fa. «Il tema che accomuna le tre settimane promosse dalla Federazione di Scuole risponde all’obiettivo di valorizzare i talenti e di contribuire a dare loro accesso a un sistema di formazione di qualità. Alla vostra età seguii la Scuola di Orientamento della Normale di Pisa», racconta ai ragazzi la professoressa Lucia Simonato, docente di Storia dell’Arte Moderna della Scuola Normale Superiore, portando i saluti del Rettore Vincenzo Barone. «Quella settimana mi aiutò a capire come conciliare i miei interessi con le discipline che avrei studiato all’università, e a riflettere sull’importanza dell’attività di ricerca. Siate curiosi!», è l’esortazione conclusiva di Lucia Simonato. «Il ruolo dell’orientamento universitario è stimolare la vostra curiosità prendendovi per mano e dandovi una spinta, come fanno i paracadutisti prima di lanciarsi nel vuoto», ha continuato il professor Vincenzo Lionetti, medico anestesista e referente per l’Orientamento dell’Istituto di Scienze della Vita alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. «Noi faremo tutto il possibile per interpretare i vostri interessi ma voi», conclude il professore rivolgendosi alla giovanissima platea, «tenete dritte le antenne".

stampa pagina segnala pagina condividi