• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » "Diamo i numeri" 

"Diamo i numeri", a Pavia la mostra dedicata a matematica e gioco d’azzardo   versione testuale

Sarà aperta fino al 13 febbraio a Santa Maria Gualtieri, Collegio Ghislieri e Collegio Cairoli


Tre D speciali che servono a far capire che la matematica non solo non è fredda e difficile da capire ma che, al contrario, è un’opportunità unica per aiutarci a capire meglio il mondo in cui viviamo. E’ aperta fino al 13 febbraio (con inaugurazione venerdì 11 gennaio alle 18 in Santa Maria Gualtieri) la mostra “Diamo i numeri”, organizzata dal Comune di Pavia in collaborazione con l’Università di Pavia, lo Iuss di Pavia, l’Università dell’Insubria e l’Università della Svizzera Italiana nell’ambito delle iniziative di contrasto  al gioco d’azzardo. Ideata dalla professoressa Antonietta Mira, pavese, docente di Statistica all’Università della Svizzera Italiana e all’Università dell’Insubria, l’esposizione è visitabile, grazie alle tre diverse installazioni tematiche Dadi, Data e Dita, a Santa Maria Gualtieri in piazza Vittoria ma anche al Collegio Ghislieri e al Collegio Cairoli. Una parte della mostra è installata proprio nel cuore della città: voluta dal Comune di Pavia, in particolare dal vicesindaco Angela Gregorini, nell’ambito delle iniziative di contrasto al gioco d’azzardo patologico, “Dadi” prevede anche un laboratorio-simulazione con roulette dedicato alla rovina del giocatore e alla non equità di vincite e perdite in un casinò. Le altre sezioni, tutte interattive e particolarmente pratiche, si trovano nella sala mostre del Collegio Cairoli (“Dita”, ovvero matematica, è visitabile dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17) e nelle aule Pennati, Caminetto e Bernardi del Collegio Ghislieri (“Dati”, dedicata ai Big Data e al loro utilizzo) nei medesimi orari (nella foto, da sinistra, il prof. Andrea Belvedere, rettore del Ghislieri, il vicesindaco Angela Gregorini, la prof.ssa Antonietta Mira e il prof. Andrea Zatti, rettore del Cairoli).
 
Simona Rapparelli

stampa pagina segnala pagina condividi