• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » "Nidi gratis", per il nuovo anno 32milioni di euro 

"Nidi gratis", per il nuovo anno 32milioni di euro   versione testuale

Da gennaio a Pavia sono stati erogati contributi per 100mila euro


Dopo un anno dall'adesione alle misure regionali rivolte alle famiglie in difficoltà, a Pavia si tirano le somme sui fondi stanziati per il progetto "Nidi Gratis". Da gennaio sono stati erogati circa 100mila euro per permettere ai bimbi dai 0-3 anni di frequentare le strutture pubbliche in maniera gratuite. Nel 2016 ne hanno beneficiato 13mila bambini in lombardia, il 90% dei comuni con asili pubblici e il 70% della popolazione.

Ora la Regione ha deciso di rinnovare la progettualità a partire da settembre stanziando un fondo di 32milioni di euro, al quale parteciperà anche Pavia, destinato ad azzerare la retta per la frequenza al nido e micro-nido pubblico o privato convenzionato di bambini i cui genitori rientrano nei requisiti previsti. Ovvero, una famiglia con minori dai 3 ai 36 mesi, la residenza in Lombardia da parte di almeno un genitore per un minimo di cinque anni ed indicatore Isee uguale o inferiore a 20.000 euro. I genitori, per fruire dell’annullamento della retta, devono essere lavoratori o aver intrapreso percorsi formativi come la Dote Lavoro o, ad esempio, la Garanza Giovani.

Come ottenere il bonus? Al momento Palazzo Mezzabarba, seguendo l'iter previsto, ha presentato la richiesta di adesione a Milano. Dopo l'accettazione, per le famiglie interessate sarà possibile richiedere il bonus attraverso il sito dell'Inps (https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx?itemdir=51105&lang=IT) ed espletare le procedura richiesta.

 

 
 

stampa pagina segnala pagina condividi