• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » "Alternanza Day" alla Camera di Commercio di Pavia 

"Alternanza Day" alla Camera di Commercio di Pavia   versione testuale

Un progetto per far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit


"Alternanza Day" è l’iniziativa promossa da Unioncamere e da 61 Camere di commercio con l’obiettivo di far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit. Al centro degli incontri, il lancio del progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni” e una serie di iniziative e servizi messi in campo dal sistema camerale per dare ulteriore impulso all’alternanza scuola-lavoro diventato, con la riforma delle Camera di Commercio, una delle funzioni fondamentali e specifiche. Al progetto aderisce anche la Camera di Commercio di Pavia, che ha ospitato un incontro martedì 10 ottobre. “La riforma delle Camere di Commercio – dichiara Franco Bosi, presidente della Camera di Commercio di Pavia -  prescrive che nell’ambito del territorio di competenza debbano svolgere le funzioni di orientamento al lavoro e alle professioni, certificazione delle competenze acquisite nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, supporto all’incontro domanda-offerta di lavoro e sostegno alla transizione dalla scuola e dall’università al lavoro. In questo l’esperienza della Camera di Commercio di Pavia è ultradecennale: collaboriamo ai progetti di alternanza e di impresa formativa simulata, organizzando momenti di orientamento per favorire l’incontro tra giovani in uscita dai percorsi scolastici e fabbisogni professionali delle imprese locali oltre a sensibilizzare gli studenti rispetto alla strada dell’autoimprenditorialità. Inoltre ricostruiamo sistematicamente, con una indagine ad hoc a livello locale, le previsioni di assunzione delle nostre imprese per profili professionali”. Imprese, professionisti e enti non profit che partecipano a percorsi di alternanza scuola lavoro sono i destinatari del progetto “Orientamento al lavoro e alle professioni”, attraverso il quale verranno resi disponibili contributi (circa 26milioni di euro a livello nazionale) erogati attraverso bandi pubblici pubblicati dalle Camere di Commercio a livello territoriale. I contributi intendono favorire la progettazione di percorsi “di qualità” e potranno coprire le spese che le imprese che ospitano studenti in alternanza scuola lavoro sostengono, ad esempio, per la qualificazione dei tutor aziendali, per l’adeguamento per la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro o per lo sviluppo di strumenti per la valutazione dell’apprendimento. Per i dirigenti scolastici impegnati nella programmazione dei percorsi di formazione on the job sono le nuove funzionalità del Registro per l’alternanza scuola-lavoro gestito dalle Camere di Commercio. Il RASL, infatti, consente ora al dirigente abilitato di accedere ad ulteriori informazioni sulle imprese che si candidano ad ospitare studenti in alternanza. Tra le informazioni aggiuntive, estratte dal Registro delle imprese, la descrizione dell’attività, la classe di addetti e di fatturato, i soci dell’azienda. Per docenti e per tutti i soggetti che si occupano di formazione e di incontro domanda-offerta,  le novità del Sistema informativo Excelsior, di Unioncamere e Anpal, che monitora i fabbisogni professionali e formativi delle imprese: Excelsior, che da quest’anno ha cadenza mensile, è uno strumento assai utile all’orientamento, alla definizione dei piani dell’offerta formativa e dell’alternanza scuola lavoro. Il sistema camerale,  infatti,mette a disposizione delle scuole un patrimonio di informazioni ampio e articolato di supporto per la programmazione e la realizzazione delle loro attività, in particolare per l’orientamento, la definizione dei piani dell’offerta formativa, l’alternanza scuola lavoro: oltre al Sistema Informativo Excelsior, il portale FILO (Formazione Imprenditorialità Lavoro Orientamento) e lo Sportello Virtuale dell’Orientamento. Agli studenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali è dedicato il Premio “Storie d’alternanza”. L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e dai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado. Il premio si articola in due sessioni, una relativa al secondo semestre di quest’anno, l’altra al primo semestre 2018. Presuppone la realizzazione di un video di 3-8 minuti che “racconti” le attività svolte e le competenze maturate. La Camera di Commercio di Pavia mette a disposizione sei premi in denaro per studenti per un totale di tremila euro a sessione. Se si supera la selezione locale si può partecipare a quella nazionale. In palio, un premio complessivo di 5mila euro a sessione per le scuole che partecipano a quella nazionale, gestita da Unioncamere. La cerimonia di premiazione della sessione 2017 si terrà a fine novembre a Verona nell’ambito della manifestazione Job&Orienta. Quella riguardante la seconda sessione, si terrà a maggio 2018 a Roma.

 

 


stampa pagina segnala pagina condividi