• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Giovanni Monza, nuovo direttore sanitario del San Matteo: “Pavia realtà gigante” 

Giovanni Monza, nuovo direttore sanitario del San Matteo: “Pavia realtà gigante”   versione testuale

Prende il posto di Guido Broich che lo sostituisce all’Asst Valtellina-Alto Lario

“Il San Matteo è una realtà ‘yankee’, americana, dove tutto è ingigantito. È la prima volta che mi confronto in un contesto simile, sarà un percorso molto stimolante”. Queste le prime parole del nuovo direttore sanitario, nominato ufficialmente il 26 settembre, Giovanni Monza, presentato alla stampa con tutti i vertici del San Matteo in prima linea. 57 anni, prende il posto di Guido Broich: si è laureato in Medicina con una specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva (indirizzo Igiene ed Organizzazione dei Servizi Ospedalieri) e prima di arrivare al Policlinico è stato direttore sanitario presso l’Asst della Valtellina e dell’Alto Lario, ruolo ora ricoperto da Broich. Diplomato alla Scuola di direzione aziendale della Bocconi in Management della Aziende Sanitarie, in precedenza ha operato come manager sanitario, fra l’altro, al Fatebenefratelli ed Oftalmico e al Macedonio Melloni di Milano. Nel 2015, nella seconda parte dell’anno, è stato anche direttore sanitario dell’allora Azienda Ospedaliera di Pavia.
 
Sfide importanti quelle che dovrà affrontare da subito, a partire dalla nomina di più di 10 direttori di struttura complessa, gli imminenti acquisti di nuove strumentazioni tra le quali l’arrivo di un nuovo mammografo, l’idea in cantiere di un asilo nido, la riqualificazione del parcheggio esterno ed un piano di razionalizzazione dei pre ricoveri. Tanta carne al fuoco, insomma: “Il dualismo ricerca-clinica che si trova al San Matteo lo trovo molto importante perché sono due settori che devono viaggiare in sinergia. È una realtà che sto iniziando a conoscere. Sono sicuro che, tempo poche settimane, arriveranno dai reparti le prime istanze dirette per le quali dovremo essere bravi a fare fronte”. Ha concluso il direttore generale Nunzio del Sorbo: “Giovanni Monza è il profilo adatto che stavamo cercando per un percorso equilibrato e concreto”.
 
A.M.

stampa pagina segnala pagina condividi