• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Impianto 

Impianto di cogenerazione alla Maugeri di Pavia   versione testuale

Consentirà un risparmio economico e un miglior impatto ambientale


Riduce l'emissione di anidride carbonica come farebbero, con la fotosintesi, 50mila alberi. Sono le potenzialità del nuovo impianto di cogenerazione in funzione all'Istituto Maugeri di Pavia, presentato oggi nel corso di una conferenza stampa. 
L'impianto è costituito da un motore endotermico alimentato a gas metano, ed è accoppiato a un generatore sincrono della potenza elettrica nominale di 1.203 kilowatt. Consente la produzione contemporanea di energia elettrica e termica.
"L'energia elettrica prodotta - ha spiegato Alessandro Vaccarella, ingegnere elettrico, responsabile del 'Patrimonio e facilities' di ICS Maugeri Spa Società Benefit - elevata in media tensione, sarà interamente autoconsumata sul posto dall'Istituto. Il 75% della potenza della macchina, circa 900 kilowatt, rappresenta la 'base' dei consumi dell'ospedale, ossia la potenza minima assorbita in ogni momento dell'anno".
L'energia termica, invece, recuperata dal processo di combustione, dal motore e dai fumi, sotto forma di acqua a 90 gradi, sarà utilizzata nei mesi più freddi per il riscaldamento dell'ospedale, riducendo di circa il 60% l'impiego delle caldaie tradizionali.  Nelle stagioni intermedie e in estate, il fabbisogno di energia termica dell'Istituto sarà integralmente soddisfatto dal cogeneratore. 
L'investimento per il nuovo impianto di cogenerazione è stato di 1 milione e 370mila euro. Il risparmio annuo in spese energetiche sarà di 750mila euro.

stampa pagina segnala pagina condividi