• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Cinquant 

"Tutta colpa del '68": all’Università di Pavia una rassegna culturale da marzo a maggio    versione testuale

Il primo incontro si svolgerà mercoledì 14, alle 17.30, al salone Teresiano della Biblioteca Universitaria


"Tutta colpa del ’68?" E’ il titolo di una rassegna culturale in programma nei mesi di marzo, aprile e maggio a Pavia. Attraverso una serie di incontri ad hoc, verranno di volta in volta analizzati gli aspetti di un periodo importante della nostra storia contemporanea, a distanza di 50 anni da quegli avvenimenti. Il primo evento si svolgerà mercoledì 14 marzo: alle 17.30 nel salone Teresiano della Biblioteca Universitaria verrà presentato il libro “Il '68 sequestrato” scritto da Guido Crainz, già di Lotta Continua, ora docente di Storia Contemporanea all’università di Teramo e consulente di Rai storia. A presentare il volume e moderare l’incontro sarà la professoressa Elisa Signori, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Pavia. Durante l’incontro non sarà ripercorsa la contestazione europea, ma i movimenti, i traumi, i rivolgimenti e i processi che segnarono in particolare la Cecoslovacchia, la Polonia e altre aree dell’Europa dell’Est, ancora sotto il dominio dall’impero sovietico: una fase storica che culminò nel 1969 con la tragedia di Ian Palach, il giovane cecoslovacco che si diede fuoco durante l’invasione dei carri armati sovietici a Praga.

stampa pagina segnala pagina condividi