• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Pavia e Matera, accordo tra le Camere di Commercio 

Pavia e Matera, accordo tra le Camere di Commercio   versione testuale

Venerdì 15 giugno la firma del protocollo d'intesa


Pavia e Matera più vicine grazie all’impegno dei rispettivi enti camerali. Venerdì 15 giugno, alle 10, nella sede della Camera di commercio di Matera si incontreranno le Giunte camerali di Matera e Pavia. All’ordine del giorno la firma di un protocollo d’intesa su quegli aspetti che la riforma del sistema camerale ha più strettamente attribuito alle Camere di commercio e che riguardano il turismo e la valorizzazione dei territori. Le Giunte camerali, guidate a Pavia dal presidente Franco Bosi (nella foto) e a Matera dal presidente Angelo Tortorelli, si confronteranno sull’opportunità di condividere iniziative promozionali con particolare riferimento a Matera Capitale europea della cultura per il 2019 e a Mirabilia, la cui Borsa internazionale del Turismo culturale si terrà, a ottobre di quest’anno, a Pavia. "L'ingresso della Camera di Commercio di Pavia nel network Mirabilia e la realizzazione a Pavia del principale evento con la Borsa Internazionale del Turismo Culturale - dichiara il Presidente Franco Bosi - sono già l'esplicitazione del forte rapporto che lega le Camere di Commercio di Pavia e Matera. Ora la Camera di Commercio di Pavia guarda a Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019, il più importante evento internazionale dopo Expo, come ulteriore momento di promozione di territorio e tipicità nel consolidamento complessivo del network camerale, strumento fondamentale per la crescita del territorio e delle sue imprese". L’iniziativa delle Camere di commercio di Pavia e Matera è l’occasione per stringere relazioni anche ad altri livelli istituzionali. Con la Giunta camerale pavese, giungerà in città il sindaco di Pavia Massimo Depaoli che, sempre venerdì 15 giugno, incontrerà il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri. "La scelta di Matera come Capitale europea della Cultura - dichiara il sindaco Depaoli - rappresenta un riconoscimento per il valore delle città medie italiane, vero tessuto del nostro paese, oltre che per la straordinaria peculiarità della città lucana. In questo senso, il legame con Pavia va inteso come filo diretto fra due realtà diverse ma accomunate da un tessuto urbano compatto, segnato dalla storia e dagli elementi naturali: per Matera il reticolo urbano dei Sassi, per Pavia la trama romana e longobarda, per Matera la roccia, per Pavia il fiume, per entrambe la vitalità della scoperta culturale e l'attrattiva che costituiscono per i giovani". Per quest’occasione ci sarà anche un connubio gastronomico fra le specialità pavesi e materane. Cuochi di entrambi i territori, incontrandosi, metteranno a valore le cucine tipiche locali e i vini rappresentativi dei due territori. Al vaglio degli chef la possibilità di realizzare piatti che uniscono le produzioni di alto valore del pavese, come il riso e il vino, con ortaggi, latticini e carni orgoglio del made in Basilicata.

stampa pagina segnala pagina condividi