• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » La Sacra Scrittura di domenica 4 novembre 

La Sacra Scrittura di domenica 4 novembre   versione testuale

Il commento di don Michele Mosa."Ti stiano fissi nel cuore"


Dire cuore è parlare di intimità. Così ho pensato al Cantico dei Cantici: «Mettimi come sigillo sul. tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio. Perché forte come la morte è l’amore... Le grandi acque non possono spegnere l’amore né i fiumi travolgerlo» (Ct. 8, 6-7). Comandamenti scritti in modo indelebile nel cuore. Non nel cervello. Non nelle ossa. Nel cuore. Sono cioè parte di me. Sono il cordone ombelicale che mi unisce a Dio più che la legge cui sottomettersi. Non sono un ordine da eseguire (pena la punizione). Si tratta di innamoramento. Di amore. Amore filiale. Anzi amore sponsale. Il Dio che abita il mio cuore è unico. Meglio l’UNICO. Come UNICO è l’amore dello sposo per la sposa. E viceversa. Cuore allora diventa esperienza quotidiana di vita: “parlare al cuore”, “rubare il cuore”. O come scrive Luca di Maria: «conservare nel cuore». Cuore è davvero sinonimo di amore ma non dell’amore che ci rende farfalle che volano da un fiore all’altro. Cuore è l’amore che ti sconvolge la vita. Che ti fa ardere di passione fino a… dare la vita. Per l’UNICO amore della mia vita muoio. Dono la vita. Io e Dio: non è questione di osservanza di una legge. Non è questione di merito e di premio. È relazione d’amore che diventa dono della propria vita. Scrive don Angelo Casati: «Oggi, qua e là, la si sente nell’aria questa accusa: “Voi preti ci avete insegnato ad adorare Dio nelle chiese, non ci avete insegnato ad adorare Dio nei nostri cuori”». I comandamenti – vorrei concludere così – diventano diventare un fatto di cuore. Devono raccontare il mio amore UNICO per colui che mi ama fino a dare la vita per me. Non sono parole di un capo di stato. Sono rime di un innamorato.

 

 Don Michele Mosa


stampa pagina segnala pagina condividi