• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Teatro 

Teatro in carcere: a Torre del Gallo si leggono poesie    versione testuale

I detenuti della casa circondariale di Pavia si esibiranno sabato 16 febbraio


Uno spettacolo per esibirsi nel canto e nella lettura delle proprie poesie. Sabato 16 febbraio, in mattinata, i detenuti "comuni" del carcere di Torre del Gallo a Pavia daranno vita, nell'auditorium della casa circondariale pavese, ad una esibizione che li vedrà impegnati sul palco tra canti e recitazione di poesie: "I partecipanti seguono da tempo il corso intitolato La Resilienza delle Anime Pulsanti - spiega Mario Natale Bossi, volontario in carcere ed attore appassionato di teatro -. La loro richiesta ci ha spinto a costruire un momento di apprendimento teatrale basato sulla lettura ed interpretazione di poesie, dalle più note a quelle sconosciute. Gli stessi detenuti hanno poi scritto una serie di rime che verranno lette e accompagnate musicalmente proprio sabato 16, grazie anche alla collaborazione di alcuni giovani musicisti dell'Istituto Vittadini di Pavia. A coordinare l'evento è stato don Dario Crotti, della Caritas diocesana di Pavia; ha collaborato anche la volontaria Zelinda Gasparini, che con me gestisce il corso". 
I detenuti sul palco indosseranno una maglietta con la scritta RAP, Resilienza delle Anime Pulsanti; il rap è anche il genere musicale con cui canteranno le poesie. Allo spettacolo parteciperanno come pubblico i familiari degli ospiti della casa circondariale pavese, i volontari che gestiscono i vari progetti di animazione e gli agenti di polizia penitenziaria.

stampa pagina segnala pagina condividi