• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Il comunicato di don Roberto Beretta, parroco di Pieve Porto Morone 

Il comunicato di don Roberto Beretta, parroco di Pieve Porto Morone   versione testuale

Sospesa la S.Messa di venerdì 12 luglio "per Carola Rackete e tutte le donne di coraggio che mettono la Legge di Dio prima della legge degli uomini"


E' stata sospesa la S. Messa programmata per venerdì 12 luglio, alle 8.30 nella chiesa di Pieve Porto Morone (Pavia), "per Carola Rackete e tutte le donne di coraggio che mettono la Legge di Dio prima della legge degli uomini". Ad annunciarlo è stato la sera di lunedì 8 luglio don Roberto Beretta, parroco di Pieve Porto Morone, Badia Pavese e Casoni. Una decisione presa in seguito ad un colloquio avuto con il Vescovo di Pavia, Corrado Sanguineti.
"Pur continuando a pregare incessantemente come cristiano e prete, da solo e con la comunità parrocchiale - spiega don Roberto in un comunicato -, per tutti i migranti, per coloro che tra di loro sono morti nei viaggi di terra e di mare in cerca di un futuro umano e per tutti coloro che in nome dei diritti fondamentali di ogni uomo si prestano ad assistere, accogliere e integrare questi nostri fratelli che il Padre celeste assegna alle nostre preoccupazioni come segno dei tempi nel quale ne va del nostro appuntamento con Dio e del futuro della persona umana italiana e occidentale, dopo un confronto con il Vescovo diocesano si è giudicato opportuno sospendere la S. Messa di venerdì prossimo a Pieve".

stampa pagina segnala pagina condividi