• diminuisci dimensione carattere
  • diminuisci dimensione carattere
  • aumenta dimensione carattere
  • dimensione carattere
 Il Ticino » Notizie » Tasse: 

Tasse: nel 2020 a Pavia previsto solo un lieve aumento della Tari   versione testuale

La giunta guidata dal sindaco Fracassi ha presentato il suo primo bilancio di previsione


"Se si eccettua un aumento fisiologico della Tari, non superiore all’1 per cento, le altre tasse per i cittadini pavesi resteranno invariate”. Ad annunciarlo è stata Chiara Veruska Rossi (nella foto, ndr), assessore al bilancio, affari generali e partecipate del Comune di Pavia, nella conferenza stampa svoltasi martedì 26 novembre a Palazzo Mezzabarba durante la quale è stato presentato il primo bilancio di previsione (2020-2022) della giunta guidata dal sindaco Mario Fabrizio Fracassi. Il documento era stato illustrato la sera prima, lunedì 25 novembre, in consiglio comunale. “E’ importante poterlo approvare entro il 31 dicembre – ha spiegato l’assessore Rossi -: questo ci consentirà di affrontare le spese correnti e di investimento. Il bilancio di previsione è frutto di un lavoro intenso durato cinque mesi, con la preziosa collaborazione del sindaco, dell’intera giunta e degli uffici del Comune. Nei numeri si traducono le linee di mandato della nuova Amministrazione. La nostra intenzione è quella di non intervenire ulteriormente con la leva fiscale, e nel contempo di migliorare i servizi per i cittadini, il verde, le strade e, più in generale, le condizioni di vivibilità in città”. Le entrate previste dal Comune nel 2020 ammontano complessivamente a 111.178.453, 87 euro: la quota di quelle tributarie sarà di 56.605.200 euro (poco più di 300mila euro rispetto al 2019). Tra le spese correnti per settore previste nel prossimo anno, l’impegno maggiore riguarderà mobilità e tutela ambientale (19.175.655 euro) seguito a ruota da cultura, istruzione e politiche giovanili (19.159.587 euro). Una parte fondamentale del bilancio di previsione, riguarda la distribuzione degli investimenti per il Piano di opere pubbliche del 2020: la fetta più consistente concerne viabilità e infrastrutture (23 %), seguita da impianti sportivi (20 %). (A.Re.)

 



SUL NUMERO DE "IL TICINO" NELLE PARROCCHIE DELLA DIOCESI DI PAVIA E NELLE EDICOLE DI TUTTA LA PROVINCIA DA VENERDI'  29 NOVEMBRE POTRETE LEGGERE IL SERVIZIO COMPLETO SUL BILANCIO DI PREVISIONE DEL COMUNE DI PAVIA


stampa pagina segnala pagina condividi